fbpx

Il coniglio in porchetta è un secondo piatto tipico della cucina marchigiana che viene preparato per le grandi occasioni anche perché la sua preparazione è abbastanza lunga ed elaborata.

Il ripieno del coniglio in porchetta preparato con l’aggiunta di vari tipi di carne, di cotica di maiale lessata e tagliata a pezzetti e di finocchietto selvatico gli danno un gusto molto particolare.


INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Coniglio 1
Aglio 3 spicchi

Capocollo 400 g
Olio extravergine q.b.
Salsiccia 100 g
Finocchietto selvatico 100 g
Cotica di maiale lessata 500 g

DIFFICOLTÀ: MEDIA

TEMPO: 2 h 20 m

coniglio in porchetta

PREPARAZIONE

Eliminate i gambi duri ed i fiori del finocchietto selvatico.

fate lessare la cotenna in abbondante acqua salata e una volta lessata tagliatela a pezzettini di circa due cm.

Lavate con cura le foglioline verdi.

Preparazione del ripieno

Spezzettate il capocollo in piccoli pezzi, e fatelo cuocere a fuoco medio, a metà cottura unite il finocchio che avrete preparato in precedenza, e l’aglio e continuate a cuocere, ora unite la cotenna e lasciate insaporire.

Ottenuto l’impasto riempite la pancia del coniglio, aggiungendo la salsiccia all’interno.

Preparazione del coniglio

Ricucitelo con uno spago da cucina, disponetelo in una pirofila unta di olio, aggiungete un bicchiere di liquido (metà acqua e metà vino) un paio di spicchi di aglio e i gambetti del finocchio selvatico, spolverate di sale e di pepe macinato al momento. Cuocete il coniglio in forno per circa 2 h , e comunque finché la carne non è tenera, avendo cura di girarlo.

Sfornate, lasciate raffreddare bene (meglio tagliarlo il giorno dopo) spezzate il coniglio e tagliate la parte della pancia a fette facendo attenzione a non romperle.

Vino: La proposta in questione è anche un piatto tipico della cucina marchigiana. Si accosta ad un ” Rosso Piceno ” o ad un ” Rosso Conero ” giovane.

  •  
  •  
  •  
  •